PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sophie

Non so quante volte
le tue lacrime, son
scese nel mio petto,
e a Dio chiedevo un po'
di pace alle tue lancette.
Con le parole, intrecciavo
carezze, perché la tua beltà
restasse senza tempo.
I tuoi speciali baci, li
ho messi dentro un calice,
che ora bevo, alla tua memoria.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 23/09/2010 21:59
    Parole che stringono il cuore mentre dagli occhi scendono fragili le lagrime.
    Sei divino.-

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0