accedi   |   crea nuovo account

Come una farfalla

Mi venne il desiderio, mentre dalle ferite morivo,
baciare quella spada tagliente,
non perché, amore, non volevo rimanere vivo
ma solo perché rifletteva il tuo viso sorridente

Tra mille fuochi e diamanti
Che illuminano i più bei momenti
Tra nemici ed amanti
Ed urla di gioia e lamenti

La tua luce riesce a rimanere quella
Che alimenta i lampi più importanti
In cui la mia anima duella come una farfalla
Sopra ali sempre sferzanti

Meravigliose ali che sollevano persino gli elefanti
poco importa il dolore e il peso
ma solo l'amore e i sentimenti sgorganti
davanti ai quali mi sono arreso.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 26/09/2010 01:55
    Baciare la spada tagliente...
    Ali che sollevano persino elefanti...
    Il dolore...
    i nemici...
    gli amanti...
    Quanto AMORE in questi versi!
    Lylly

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0