username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Una vuota pienezza

Ascoltare
un cuore...
l'oblìo...
sogni vissuti
ricordi...
estasi
sfiorate
ma sfuggite
carezze
donate
ricevute
non percepite
mancanze...
lacrime...
gocce asciugate
dall'aridità
di un fiume
esondante gioia...
illusioni...
istanti
di storie nate
cresciute
estinte prematuramente.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Viky D. il 25/09/2010 22:03
    piaciuta molto, complimenti.
  • karen tognini il 25/09/2010 21:15
    Bellissima poesia...
    complimenti sinceri!
    k
  • Anonimo il 25/09/2010 20:43
    Non direi... la presa di coscenza di te e del tempo che ti attraversa fa di te un pieno di sensibilità... che ti fa vedere e sentire oltre l'ovvietà!
  • Anonimo il 25/09/2010 17:45
    La vita ci riserva prove, le superiamo e continuiamo a vivere
    raccogliendo i frutti per proseguire il nostro cammino.
    Ascoltiamo, a volte, altre vite che ci sfiorano, assorbendone
    l'essenza...
    Bellissima Vito, complimenti
  • Vincenzo Capitanucci il 25/09/2010 17:25
    Perseguitati da una vuota pienezza...

    Molto bella Vito... nate... cresciute... prematuramente... estinte...
  • loretta margherita citarei il 25/09/2010 17:08
    ossimori come metafore, piaciuta moltissimo
  • giuliano paolini il 25/09/2010 15:54
    la vita in certi momenti è come sospesa tra la possibilità e la sicurezza ma a ben osservare è andato tutto esattamente come doveva, per come siamo adesso, nessun istante è andato sprecato, tutto sta filando liscio e stiamo andando incontro al nostro possibile perchè tutto migliori ancora guardiamoci solo dai consigli non richiesti e poi sbattiamo forte le ali
    un abbraccio
  • Anonimo il 25/09/2010 15:47
    Molto ben fatta, con cadene calibrate e ritmo leggero. Bravo
  • Salvatore Ferranti il 25/09/2010 14:26
    una bella poesia... complimenti... si
  • Sergio Fravolini il 25/09/2010 14:12
    È un testo denso ritmato... ricco di un'assordante gioia. Mi piace.

    Sergio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0