accedi   |   crea nuovo account

Luccicanti scie

Non vi son
lacrime più amare
di quelle
lasciate colare
per amor di colei
che mai ne verserebbe
a cagion di quel ragazzo
che al tramonto, sulla spiaggia d'estate...
di luccicanti scie
si riga il volto per lei

 

l'autore andrea Di Lazzaro ha riportato queste note sull'opera

Non v'è, forse, frustrazione più grande di un amore possibile non corrisposto. È il dolore rabbioso di chi grida a se stesso: "perchè io no?"


2
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 25/01/2014 02:46
    Davvero molto bella, complimenti.
  • Anonimo il 11/09/2012 02:26
    Quanto ti capisco, che frustrazione, che dolore sapere che sarebbe possibile e dover invece sopportare il fatto che nulla cambi.
    Questa poesia esprime perfettamente tutto questo.

1 commenti: