PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

In fuga

Quel braccio
conserto
muscoloso e disegnato
(negato e rifiutato)
in forza d'ordine atteso
ella temeva
improvviso e spietato,
guizzante e sprezzante.
 
Per questo
Volo di rondine
Si fece
E leggera
E austera
Sorvolò con pietà
La pianura
Della censura,
facendosi cardine,  
aprì la  porta
della libertà.

 

1
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 18/10/2015 02:47
    bellissima... complimenti.
  • Anonimo il 07/04/2014 13:12
    Come una fuga, in fuga.

1 commenti:

  • vasily biserov il 11/10/2010 20:24
    il poeta, come ogni altra persona, deve avere la libertà di esprimersi liberamente!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0