PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un dolce sudicio

Sono qui che nuoto
in questo mare mosso
non per colpa delle onde,
il vento è assente,
c'è qualcosa che mi confonde
e mi offusca la mente.

È il mio passato
quello che ho vissuto
invano.

Sono i miei ricordi,
i miei sbagli,
le mie emozioni
che non ho lasciato trapelare
il corpo ricorda che io esisto
a tutti,
nessuno può obiettare,
il problema è che non vivo.

Gelato,
freddo e dolce,
è formidabile dopo il pasto
ma non dentro il petto umano
quando quel muscolo vivace
trattiene dentro di sé
ogni forma di passione.

Sono qui disteso
in un bagno di lacrime
penso e ripenso
mi auspico un cambiamento
ma non so come fare
la soluzione mi manca
non la riesco a trovare.

Penso e ripenso,
mi sta venendo fame
un ghiacciolo,
ho deciso,
lo mangerò,
tentar non costa nulla
il rischio è sbagliare
come sempre,
di nuovo,
per poi ricominciare
da capo,
un'altra volta.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Aldo Riboldi il 05/10/2010 08:46
    Il rischio di sbagliare ci sarà sempre purtroppo non siamo infallibili...è il coraggio di ricominciare che a volte ci manca e ci fa star male...
    Bella poesia! ciao Vasily
  • Anonimo il 05/10/2010 08:45
    Chi non rischia non vive e tu hai le carte in regola per farlo, un bel tema quello del passato bruciato...
  • Enrico Scarcella il 04/10/2010 08:49
    Quello che conta è ricominciare... bella poesia
  • Paolo La Montagna il 01/10/2010 15:23
    colori, suoni, sensazioni che si mischiano ma che obbediscono all'ordine dato dall'autore... che presumo abbia ordinato ai suoi versi "Orsù, andate ed emozionate chi vi legge". Mission accomplished!!! Il mare delle emozioni e dei pensieri, il gelato freddo e dolce (accostabile al passato, che spesso lo è... Flusso di coscienza in versi? Genio e sregolatezza? Forse tutto questo. Se ci fossero 100 Vasily Biserov in giro la nostra letteratura vivrebbe un nuovo Rinascimento!
  • GUIDO EDOARDO ORBELLI il 01/10/2010 10:59
    caro vasily, figliolo mio, e te lo dico con tutto l'amore paterno, il passato non è vero che non macina più, ma deve macinare in modo positivo, cioè deve servirci per esperienza e per cercare di non ripetere certi errori, dico cercare perché non è semplice non sbagliare. e comunque viviamo dell'esperienza del passato, perché il resto dobbiamo ancora impararlo. anche quando staremo per morire avremo ancora da imparare qualcosa. vivere sempre... nunc et in ora mortis nostrae
    ciao vasily
  • vasily biserov il 30/09/2010 15:16
    loretta ero sicuro che tu l'avresti intesa così ma si può dare un'altra interpretazione!!
  • loretta margherita citarei il 30/09/2010 15:12
    tutto si aggiusta, piaciuta
  • carmela marrazzo il 30/09/2010 10:53
    il passato non è mai vissuto invano: è la somma delle esperienze che determina il nostro presente.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0