username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il senso di noi

È un istante muto
il dolore,
acuto stupore
che non appartiene
più al tempo
ma al senso di noi.
Quando finiscono
le lacrime
dove inizia
l'oblio?

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 10/10/2016 16:32
    Bella, ma a chi i complimenti?

18 commenti:

  • Anonimo il 21/02/2012 14:33
    È un istante muto anche lo stato in cui lascia la lettura dei tuoi versi. Nel senso più positivo del termine. Brava!!!!
  • Raffaele Arena il 29/08/2011 03:25
    Bruna, ti faccio i miei complimenti. Davvero bella.
  • Anonimo il 27/05/2011 11:17
    Mi piace molto leggerti... bravissima
  • Giacomo Scimonelli il 23/01/2011 15:05
    bella... sei molto brava
  • Carina Defilipe il 28/10/2010 18:01
    Dolor silencioso... aguda sensaciòn...
    Es un instante que parece eterno...
  • augusto villa il 15/10/2010 19:44
    Davvero bella... rende molto bene quell'"acuto dolore", e pare di sentirlo...
    Brava Bruna!... Ciaoooo!!! -----------------
  • ELISA DURANTE il 11/10/2010 18:50
    L'oblio assoluto verrà solo quando ci verrà a prendere la signora con la falce; prima di questo momento dolore si stratificherà su altro dolore per cui quello più lontano ci sembrerà nascosto e questo non vuole dire che non esiste.
  • Anonimo il 06/10/2010 18:34
    Come dice Tiziano Terzani, noi siamo gioia e dolore, non siamo uno ma due...
    bellissima la tua riflessione...
  • Anonimo il 03/10/2010 19:22
    Bella domanda per una bella poesia. Il dolore ferma il tempo, il senso del suo trascorrere e l'oblìo, per certi versi, non sparise mai del tutto.
    Molto bella Bruna, questo stile ti si addice moltissimo!
  • vittorio liserre il 03/10/2010 14:56
    bellissima poesia molto tenera
  • giovanni crisostomo il 02/10/2010 23:27
    Penso che ogni essere umano abbia un modo tutto suo di vivere il dolore e anche di "incapsularlo" in un angolo recondito della sua essenza per poter continuare a vivere.
    Non intendo un processo di rimozione, bensì un'autodifesa. Le lacrime cessano di essere una manifestazione esteriore ma dentro esistono ancora.
  • giovanna raisso il 01/10/2010 23:10
    un istante.. "che non appartiene più al tempo".. diventa parte di noi.. inevitabilmente.. anche dopo quelle lacrime..
    bellissima
    ti abbraccio
  • Viky D. il 01/10/2010 22:50
    Forse le lacrime finiscono quando il cuore ricomincia a sperare...
    bellissima! un abbraccio.
  • Sergio Fravolini il 01/10/2010 22:22
    È vero e poi lavoglia di dimenticare dove?

    Sergio
  • laura marchetti il 01/10/2010 21:28
    VOGLIA DI DIMENTICARE... MA ANCHE IL DOLORE CHE AL MOMENTO UCCIDE CI FA RINASCERE... BELLISSIMA!
  • loretta margherita citarei il 01/10/2010 21:26
    essenziali bei versi piaciuta
  • Salvatore Ferranti il 01/10/2010 20:25
    una poesia molto bella.
    brava Bruna
  • Aedo il 01/10/2010 19:18
    Il dolore... un'esperienza terribile che ci segna nell'anima. Al di là delle lacrime ci siamo sempre noi, con la viva interiorità e la voglia di ricominciare... Bella poesia!
    Ignazio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0