PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Bon omo

La storia
der solito
bon omo
è,
che appena
un sordo
cià,
in cantina
lo spenne
a tracannar.
E quanno
a casa
torna,
doppo
zigzagando
aver
per lo rione,
storto
ogni cosa
vede
e pace
non da
a la sposa
sua diletta
ed ar fijo
suo prediletto.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 03/10/2010 15:11
    I dispiaceri galleggiano...
    inutile cercare di affogarli nell'alcool!
  • Vincenzo Capitanucci il 02/10/2010 16:11
    Sono sordi alla vita... e poi storgono tutto... rientrando a casa... nn danno pace...

    Molto bella Don... er solito.. bon omo... preso in un binomio atroce...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0