accedi   |   crea nuovo account

Ottobre di Portici

Ho nelle vene il tuo cielo
di quell'azzurro vivo
che non è nessun altro azzurro.

È ottobre e sembra primavera,
visi sconosciuti sembrano noti
e anche il più antipatico dei vicini
diventa sopportabile.

Ottobre e si riparte
ma anche se non saprò mai
il mio letto di domani
basta l'unica certezza
che il tuo cielo
sarà il tetto
sotto cui mi sento a casa.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Anonimo il 20/10/2010 17:35
    molto belle queste immagini..
    bravo
  • angela testa il 11/10/2010 21:26
    bellissima... aria di serenità...
    conosco quei posti... complimenti...
  • Nicola Lo Conte il 03/10/2010 15:04
    belle immagini
    bravo
  • Viky D. il 02/10/2010 21:10
    Sono innamorata di quei posti, li porto nel cuore...
    bellissimi pensieri, bravo!
  • loretta margherita citarei il 02/10/2010 19:38
    bella dedica
  • vasily biserov il 02/10/2010 19:21
    che bella dedica... sotto il cielo di Portici potrai sempre sentirti a casa!!
  • Maurizio Cortese il 02/10/2010 18:53
    Ode alle cose di casa propria, sotto un cielo amico che anch'io ho avuto modo di ammirare.
  • Anonimo il 02/10/2010 17:35
    sì, bella... si respira davvero un'aria di serenità. Di fiducia...
    cosa può fare un cielo amato...
  • Vincenzo Capitanucci il 02/10/2010 17:00
    Bellissima Vincenzo... ho nelle vene il Tuo cielo... e questo cielo azzurro...è il mio tetto..

    Sotto un cielo amico... ritrovarsi a Casa...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0