username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Lasciamo perdere!

Mi irrito
quando
per sottolineare
umani mallevoli
comportamenti,
li si paragonano
al modus vivendi
degli animali.
Ha nella radice,
la parola animale
anima,
per far ben distinzione
dalla parola uomo,
che pur possedendo
un'anima
sovente
d'essa ne fa scempio.
E cito, ad esempio,
il maiale,
indegnamente paragonato
all'uomo vizioso.
Esso pur
se non gradevole
d'aspetto
e nel fango si rotola
è un animale nobile,
d'esso tutto s'utilizza,
preziosa è la sua carne
per l'umano sostentamento.
Or ditemi voi,
l'uomo
privo d'etica,
che l'anima volge
al vizio,
a differenza del porco,
qual bene
alla società
arreca?

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 11/02/2012 17:19
    molto dura... più irritante che provocatoria...

17 commenti:

  • romana il 07/11/2013 15:30
    Poesia molto pesante, ma purtroppo vera. A volte gli animali danno esempi all'uomo, devo dirti che hai ragione.
  • tania rybak il 04/10/2010 23:23
    molto aspra, ma molto vera... spesso gli animali sono più nobili degli umani... ma quella categoria che tu hai sottolineato ha perso l'anima, ecco perché sono peggio degli animali
  • Mario Olimpieri il 04/10/2010 16:43
    Il maiale puzza da vivo e profuma da morto donando squisiti sapori e gustosi piatti; l'uomo talvolta puzza in modo irritante, e il maiale non ambirebbe ad essere paragonato all'uomo. Dobbiamo anche considerare, però, che molte persone emanano sempre un gran profumo di onestà.
  • giusi delgais il 04/10/2010 16:22
    Come si fa a non darti ragione? ... E triste ma bisogna ammeterlo. Bella poesia, complimenti!
  • angela ambrosini il 04/10/2010 16:13
    come al solito sei bravissima
  • vasily biserov il 04/10/2010 15:08
    hai perfettamente ragione... l'uomo è l'animale più dannoso di questo pianeta!! Bella la trovata anima-animale!! bella e originale
  • Marhiel Mellis il 04/10/2010 14:31
    Wow che bel descrivere verità... eh sì l'anima umana è più coriacea, legnosa, infida da digerire, poi il vizio di pensare spesso arrogante e presuntuosa, di agire spesso per devastare... Ma diamogli il tempo di ravvedersi con l'amore sincero... emozione unica in essa che la rende insostituibile! Ciao Loretta splendida questa tua!
    Grazie di tutto!
  • Ugo Mastrogiovanni il 04/10/2010 12:27
    L'uomo è distratto dai beni economici e dal loro triste potere, non comprende più il senso della carità cristiana e si trincera dietro locuzioni di comodo. Cicerone non la usò come siamo soliti fare noi ma solamente per indicare un'intesa momentanea, infatti trattava un argomento economico. Complimenti alla abile Citarei per aver scosso le coscienze!
  • Vincenzo Capitanucci il 04/10/2010 10:15
    Lasciamo veramente perdere... il paragoni con gli animali...

    Bravissima L'or...
  • laura marchetti il 04/10/2010 08:01
    una poesia giustissima! Sante verità
  • Elia Paglia il 04/10/2010 00:26
    bravissima... una bella distinzione tra quello che è l'uomo e quello che è l'animale... praticamente la stessa cosa... sia l'uomo che l'animale... raffigurano la stessa cosa da quando ho capito... se non mi sbaglio... comunque bravissima bella poesia... complimenti...!!!!!
  • Anonimo il 03/10/2010 22:46
    Una riflessione molto saggia sull'abitudine di utilizzare gli animali come simboli dei vizi e delle virtù umane. In realtà gli animali sono migliori degli uomini. Complimenti vivissimi per il tuo pensiero ben espresso e significativo. Bravissima!
  • Aldo Riboldi il 03/10/2010 22:00
    L'esempio del maiale è molto calzante, pur nella sua sporcizia, dovuta anche al fatto che l'uomo lo tiene segregato, contribuisce alla catena alimentare... L'uomo dedito al vizio per la società è solo un peso...
    Bella poesia!
  • Anonimo il 03/10/2010 21:49
    QUESTA TUA POESIA MI TROVA PERFETTAMENTE IN SINTONIA COL MIO PENSIERO - CI SONO TANTI MA SOPRATTUTTO UNO DI QUELLI MAIALINI CHE STANNO CREANDO SOLO SPAZZATURA, MA DALTRONDE VIVENDO NELLA SPAZZATURA NEL LETAMAIO "CI STA BENE" NON SI RENDE CONTO CHE L'UNICO PORCILE IDONEO ALLE SUE BLASFEME TORTUOSE CELLULE È CASA SUA - DOVE NESSUNO PUO' ANDARCI PER IL MAL'ODORE.
    B. B.
  • Salvatore Ferranti il 03/10/2010 21:06
    bella poesia.
    molto apprezzata...
  • Hamid Misk il 03/10/2010 20:38
    Quante porcate sono state prpetrate contro l'uomo e la sua dignità
    una belle metafora
    piacevole e reflessiva
  • karen tognini il 03/10/2010 20:28
    Gia' quei maiali... non li digerisco x niente!... mi rimangono sullo stomaco!!!
    grande Lor... sempre forte!
    brava...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0