PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Luce

Nella foschia del cammino
fosti luce abbagliante
che l'occhio socchiude
e dissipa i contorni.

Fosti meraviglia incompresa,
inattesa comparsa
ch'agitò il primitivo
attore che ero,
e curioso serravo
palpebre già stanche
del loro vissuto,
ingannando la mente
convinta di vedere;
ma sapevo!

All'abituarsi dell'occhio,
fosti uragano che soffia
e ancor ho cercato
di protegger sguardo ed udito
con dita malferme,
snervate da tempi
arrancati cadendo;
ma sentivo!

In ultimo fosti spada
omicida del drago
che l'uomo fece santo
e che ad una ad una
cadere ha fatto
le teste d'idra
d'un ego corazzato...
ed io morii:
lì vidi te, luce!

Ora rinasco
perduto pargolo d'un era finita;
indifeso fanciullo d'un bosco di fate;
e accanto a te cammino,
o luce,
verso ciò che un giorno
forse sarò anch'io.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Chirio Giocoliere del Verbo il 14/10/2010 11:38
    è sempre lunga strada
    quella verso l'infinito
    ma qualunque cosa accada
    importa essersi divertito

    che il suol calpesi
    o in alto vola
    senza pretesti
    amo la parola.
  • Simone Scienza il 14/10/2010 11:22
    Sei frizzamte scoperta
    alla magia del verbo aperta

    davvero super... boh,
    per pungolar di tua parola
    come tua citata spada,
    mi sa che volo a scuola
    è lunga la mia strada
  • Chirio Giocoliere del Verbo il 06/10/2010 14:08
    sono parole senz'anima, senza sentimento... sono parole inespressive, non mi piacciono... molto più belle parole come "recalcitrante" o "lapalissiano" e perchè no "ctonio" XD
  • Anonimo il 05/10/2010 22:57
    aaah... questo lo so... amore, cuore e anima... son bandite dai tuoi versi, basta il tuo poetare per renderle così intense, affascinanti...
    nn servono 3 parole per far bella una poesia...
  • Chirio Giocoliere del Verbo il 05/10/2010 22:49
    ispirazione al surrealismo... ma non contenendo parole come "amore", "cuore", "anima" e altre tra le più usate e meno significative esistenti non può che non riscuotere il successo della massa... ma non me ne dispiace per nulla... per la precisione non mi interessa proprio.
  • Anonimo il 05/10/2010 22:45
    mmmh... son curiosa... aspetterò con ansia...
    ESPERIMENTO?
  • Chirio Giocoliere del Verbo il 05/10/2010 22:43
    ti ringrazio, sei gentilissima... la prossima sarà la meno commentata della storia del sito, un mio piccolo e incomprensibile esperimento
  • Anonimo il 05/10/2010 22:15
    UNA COSA NN CAPISCO...
    la tua poesia bellissima... scritta con arte e cuore..
    15 letture e 4 commenti!!!!
    Mentre la spazzatura va alla grande... mah...
    nn le perderei x nulla al mondo le tue opere...
    anche se delle volte leggo e nn commento... mi piace un casino come scrivi!!!!
  • Chirio Giocoliere del Verbo il 05/10/2010 22:07
    sapevo che sarebbe stata apprezzata sinceramente non dispiace nemmeno a me che odio i versi sentimentaloni.
  • vasily biserov il 04/10/2010 22:28
    che bella!!
  • loretta margherita citarei il 04/10/2010 22:08
    stupenda
  • Anonimo il 04/10/2010 21:54
    sei sempre GRANDE...
    bellissima!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0