PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Triste autunno

Ormai giunti
all'inesorabil mutar della stagione
mi trovi più vecchio di un anno
autunno sì atroce
che mi chiudi l'animo
con le tue fauci
sai rodere il mio io
come cane famelico mai sazio
col tuo vento gelido
sai strapazzarmi come foglia ingiallita
mi togli la vista della gente
che lieta passa sotto casa
all'imbrunir ancor caldo
sei triste e mi intristisci
come gli ultimi fiori
che offri alla vista
e coi quali decoriamo
l'ultima dimora dei nostri cari
che non più proferiscon parola
perché piena han la bocca di terra.
Sarà questa la mia sorte
fratello autunno
sappi però che potrai piegarmi
ma non domarmi
non mi fai paura
son qui ad attenderti
come negli anni passati
e al tuo arrivo
proietto già il mio sguardo
alla ventura primavera
che già vedo come luce intensa
nel fondo della galleria della vita.

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • ELISA DURANTE il 06/10/2010 08:09
    Ti sei preparato a questa stagione con l'energia di un guerriero antico e già guardi in avanti.
  • laura marchetti il 05/10/2010 22:26
    sono i riflessi di un autunno che ha il triste compito di portare via le speranze... l'autunno è un pittore incompreso chiude la porta al sole ma anche lui ama la vita perchè ci vuole più vicini al fuoco dei nostri ricordi
  • fabio salvatore pascale il 05/10/2010 21:28
    l'autunno è preludio di una fase di transizione esistenziale. Il moto delle foglie irrompono con tanta felicità la nostra vita
  • karen tognini il 05/10/2010 16:54


    bravissimo...è dolce l'autunno...
  • loretta margherita citarei il 05/10/2010 15:43
    splendida, bellissimi versi,
  • Hamid Misk il 05/10/2010 15:29
    profona, amorosa e speranzosa. la luce, la primavera in fondo alla galleria della mia vita. Che l'autunno ti dia identiche sensazioni e gioie. Le meriti tutte.
    versi riflessive, esistenziali
    bravo Guido
  • rudens roze il 05/10/2010 15:01
    Splendida.
    Guido ti invito a guardare l'autunno in modo diverso, sorseggia il liquoroso profumo della stagione che non indica morte ma solo riposo dopo lo stepitio estivo, guarda i bellissimi colori che al tuo occhio si offrono in tutte le sfumature del rosso, lasciati respirare dalla prima aria frizzantina, nei poeti l'autunno è il risveglio dei sensi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0