PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Adagia sul museo

Entrando
al museo
di arte sacra
in centro
l'aria
pesa
sull'arenaria
esplode
in piccoli frammenti
adagiati
al suolo
teche
e tronetti
candelabri
dipinti incenso
del profumo
inebria
questa
antica chiesa
pensieri richiama
nel silenzio
della musica
solo
batto i piedi
scalini
al marmo
del retablo
appoggio il gomito e
osservo.

Sorriso il
vostro spensierato
ego
divertirsi
tra i passi
roteare
nei sorrisi
mentre mi sento
talmente estraneo
voglio il Sole.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Giuseppina Iannello il 09/10/2010 09:55
    Questa bella poesia riflette inquietudine e fascino: Bravissimo.
  • ylenia 2010 il 06/10/2010 23:57
    molto bella... piaciuta
  • laura marchetti il 05/10/2010 22:08
    una visita splendidamente guidata... dentro i versi della tua poesia :
  • loretta margherita citarei il 05/10/2010 22:04
    questa è scritta benissimo e molto bella bravo piccolo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0