username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Nei tuoi occhi mi perdo

Disse un vecchio con una carezza muta
alla prole adulta davanti a lui seduta:
Figlio nei tuoi occhi mi perdo
in un azzurro oceano di amore
che della mia gioventù mi ricorda l'ardore.
Fosti prima fragile pargolo diletto,
sei adesso padre e tutore a me
debole e provato vecchietto.
Con un bacio sulla fronte e una flebile preghiera
il figlio chiuse gli occhi del genitore
che si avviava senza rimpianti alla grande sera,
uscì da quella camera che di lutto riempiva il cuore
e il proprio piccolo prese in braccio con immenso amore.
Di turno in turno amor le generazioni avvicina,
e il miracolo della vita ricomincia come prima.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • marco carlino il 02/11/2010 20:29
    aaaaaaa che piacere la buona vecchia e rassicurante rima baciata, ottimo lavoro
  • Anonimo il 21/10/2010 21:30
    Bel ragionamento, bella poesia.
  • Salvatore Cipriano il 10/10/2010 13:36
    Grazie Tony, faccio del mio meglio.
  • Anonimo il 08/10/2010 18:24
    E già... è il ciclo della vita...
    Bravo Tore



    A. R. G

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0