accedi   |   crea nuovo account

Sapore

Sapore di fichi colti dall'albero
tra foglie aperte, ampie, protettive
Gusto d'un dolce che strega
pizzico di latte
su labbra vogliose,
brucia ed esalta.
Colgo con mano che ruba.
Ritorno all'albero
e vedo una danza d'inferno.
I fichi non colti urlano di dolore.
Si squarciano in richiamo, in offerta
inutile ormai
violati dall'abbandono
mostrano l'intimo
in estremo beffeggio
qual demoniaco riso
per dire
" non m'hai preso e mi vendo
al marcio del tempo"

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • ELISA DURANTE il 09/11/2010 12:49
    Anche questa è splendida! Complimenti davvero per i dettagli e per la creatività: si intuisce che hai un... cuore-fanciullo ed è una qualità meravigliosa!
  • Dolce Sorriso il 09/10/2010 23:38
    bella... piaciuta
    bravooooo
  • loretta margherita citarei il 07/10/2010 06:26
    originale lo sdegno dei frutti non colti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0