PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Avatar

La neve cade
sui ricordi del prato
profumando il gelo di luci
di fiori vivi
colorati

Un sentire perpetuo
le mani toccano i frutti del cielo

Volano leggeri sul loro manto
di un torpore bianco
come un sogno in un tempo fermo
strato su strato

Chiudere il male
nelle menti e
ritrovarsi nello spirito
della vita
in un mondo solo
desolato
fa pensare a un sorriso
perché ciò che tocco è vivo
nel Tutto di una parte uguale

Mi Consola

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0