PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La mia vita in bianco e nero

Non ricordo quanto tempo è passato.
Stordita dal ricordo delle tue mani,
sfinita dalla mancanza delle tue carezze
non ricordo più
se era ieri che mi baciavi,
che mi guardavi negli occhi,
lasciando che io mi perdessi nei tuoi.
Forse la memoria mi inganna
perché è lontanissimo il giorno
in cui ci siamo salutati,
ma le tue parole le ricordo
come fosse ieri,
"quanto ti avrei amato"
stringendomi forte mi hai sussurrato.
Com' era insopportabile il dolore
che ha accompagnato le ore senza te
tingendo i miei giorni di bianco e nero,
quanta la voglia di chiamarti
per colmare quel vuoto che avevo creato
per salvare me
per salvare te.
Ogni giorno che passa
chiudo gli occhi, sogno e la rivedo
la mia vita a colori
la mia vita accanto a te.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • silvia ragazzoni il 25/04/2011 00:05
    piaciuta... molto sentita
  • Nicola Lo Conte il 07/11/2010 16:12
    Solo l'amore accende i colori della vita!
  • Maria Rosa Cugudda il 31/10/2010 19:10
    triste e dolce, domani è un altro cielo! apprezzata.
  • Fabio Mancini il 15/10/2010 19:53
    Non so se è un bene ricordare, perché penso che non fai altro che aumentare il rimpianto. Cerca di essere forte. Capito? Un bacio consolatorio. Fabio.
  • Simone Scienza il 11/10/2010 09:34
    Il rimpianto scrive sempre per noi versi bellissimi,
    pescati dalla vogarine del dolore

    Molto, ma molto sentita
  • ELISA DURANTE il 08/10/2010 22:12
    "Quanto ti avrei amato..." "Salvare me, salvare te"...
    Qui c'è qualcun altro, oltre a te e lui. Scappa, salva te stessa, è il mio umile consiglio.
    La poesia comunque è toccante e molto bella. Scappa con il tuo quaderno di poesie e scrivine altre...
  • Antonio Pani il 07/10/2010 19:30
    Uno scritto dai contenuti ricorrenti, che trasmette la durezza e l'intensità delle sensazioni vissute. Apprezzata, a rileggersi, ciao.
  • VINCENZO ROCCIOLO il 07/10/2010 16:05
    Sempre più mi imbatto in situazioni di... rinuncia all'amore, e, al di là dei casi personali, mi chiedo il perché di tutto questo.
    È forse incapacità d'amare?
    È forse amare troppo?
    È forse un aspetto masochistico delle nostre personalità?
    Non lo so... quello che so è che comunque la tua è una splendida poesia d'amore, nonostante la rinuncia; una poesia dove si tocca con mano il dolore, il ricordo per quello che è stato e il rimpianto per quello che non sarà più.
    Sei una splendida... poetessa dell'amore.
    Complimenti.
  • loretta margherita citarei il 07/10/2010 06:22
    nel rimpianto hai scritto bei versi, piaciuta
  • Viky D. il 07/10/2010 00:08
    Un grande amore finito lascia un segno doloroso, come dolorosi sono i ricordi.
    Molto bella, brava.


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0