PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A quartara

Jeva
la guajuncella
cu a quartara
'n capa
a pijà
l'acqua fresca,
e tantu
jette,
finu a quannu
senza nu filu
e forze,
scunucchiannu primma
e carennu roppu
se rumpette
essa e la quartara.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0