PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La mela e il budino

Ho sbocconcellato la vita
come si mordicchia una mela
di quelle verdi e acidule.
Sono arrivato al torsolo:
mi è rimasta una scaglietta
tra i denti, fastidiosa,
difficile da togliere.
Tu mi consigli di mangiare
con un cucchiaino d'argento,
un budino molle e tremolante.
Mandarlo giù nello stomaco
senza bisogno di masticare:
ma rimarrà un retrogusto
insopportabilmente dolciastro.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 22/10/2010 17:02
    Meglio a morsi, come la vita...
  • laura marchetti il 10/10/2010 20:45
    la mela è anche il simbolo dell'amore... che non ama i budini molli... scusami se mi permetto... l'amore ama la vita, e come dice Bruna la va è tutta da mordere anche se a volte inghiottire bocconi già digeriti può aiutare...
  • B. S. il 10/10/2010 20:41
    Adoro le mele verdi..
    E poi in ogni caso c'è più gusto a mordere la vita!!
    Non sei mai banale, bravo Giò.
  • niche chessa il 10/10/2010 17:18
    Ti seguo e non mi deludi mai, scrivi con leggerezza e profondità.
  • loretta margherita citarei il 10/10/2010 16:25
    ironica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0