PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un cielo di Dicembre

Di nuovi colori si tinge il diamantino cielo di Dicembre,
cascate di pallide nuvole coprono iniziano a ricoprire ogni cosa. Stelle di neve accarezzano la sanguinosa terra,
ove tutte le bestie trovano riposo.
Gorgheggiano i ruscelli di brillanti scaglie.
Stelle si fondono con la terra, l' orizzonte scompare.
Risuona il vuoto che spegne ogni cosa,
solo il lento fruscio delle piante guida il gelido vento che percuote tutto con assordanti fischi.
Coltri di nebbia scendono e tutto tace.
Tutto muore.
Attende quel poco per rinascere giorno dopo giorno.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Pietro Saltarelli il 23/12/2012 09:16
    "Risuona il vuoto che spegne ogni cosa,
    solo il lento fruscio delle piante guida il gelido vento che percuote tutto con assordanti fischi.
    Coltri di nebbia scendono e tutto tace.
    Tutto muore."
    Mi piace questo tuo modo di comporre i versi e di esprimere i sentimenti.
    Nonostante la tristezza che pervade la poesia, è magistrale il modo con cui recuperi il tutto ed apri alla sicura speranza.
  • ELISA DURANTE il 18/11/2010 09:29
    Dà un senso di gelo che permane nonostante l'apertura dell'ultimo verso.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0