username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Un'altra direzione

Amava la pioggia,
le gocce che lavavano
i vetri delle finestre,
il fiato che l'appannava lento.

Passava ore ad ascoltare
il rumore dell'acqua,
e si divertiva
a seguire i torrenti di fango,
che dalla strada scivolano ancora
verso i torbidi laghi degli incroci.

Adesso quel bambino
non sente più niente,
non si stupisce più della grandine
che bombarda i tetti delle auto
parcheggiate in divieto di sosta.

La sua vita è stata spostata,
in un'altra direzione,
per sempre.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Fabio Mancini il 15/10/2010 19:32
    Spero che la direzione intrapresa, contepli altre scoperte ed emozioni. Ciao, Fabio.
  • laura marchetti il 13/10/2010 19:23
    la fanciullezza ha grandi occhi per ammirare... l'età adulta per giudicare... ma forse dovremmo concederci fra tanta razionalità delle pause... di riflessione e lasciar libero il bambino di correre sui prati della fantasia...
  • Anonimo il 12/10/2010 18:40
    Io, non credo che non senta più niente:ma sente solo in un modo diverso, ciao.
  • Vincenzo Capitanucci il 12/10/2010 14:54
    il fiato che l'appannava.. lento...

    Bellissima Salva... la grandine sulle auto parcheggiate in sosta.. vietata...
  • Giacomo Scimonelli il 12/10/2010 12:28
    versi bellissimi...
  • Simone Scienza il 12/10/2010 12:17
    L'innocenza cambia direzione segue la vita,
    nei suoi incroci, si sporca con di realtà
    per non tornare più

    Ottima ottima Salva
  • Dolce Sorriso il 12/10/2010 09:00
    mi piace, bellissima poesia,
    ottima la chiusa
    grande
  • Anonimo il 11/10/2010 20:25
    Mi piace molto l'ultima strofa: lascia intendere, senza esplicitare. 1 saluto
  • loretta margherita citarei il 11/10/2010 19:39
    molto bella, melanconica, non so se l'hai scritta x un bimbo che è morto oppure ha il significato di una tua introspezione, che ormai adulto hai rimpianto delle cose che apprezzavi da bimbo
  • karen tognini il 11/10/2010 19:31
    Si... bellissima... Salva!

    un abbraccio
    k
  • Elisabetta Fabrini il 11/10/2010 17:48
    Speriamo che stia meglio ora...
    Bella poesia Salvatore... semplice ma molto toccante
    Bravissimo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0