username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

finale tragico

Impronte di gabbiani sulla riva
indicano un percorso ben preciso,
nell'alba umida e dolorosa
la mia anima al mare s'avvicina.

Sul volto tracce di saliva,
con un bacio negato il cuore m'hai reciso;
candida come la bianca rosa
la tua anima al mare s'avvicina.

Sarà il mare del nostro amor la culla,
e gli albatri i nostri testimoni,
tenendo fra le braccia la fanciulla
m'inabisso ormai privo d'emozioni.

E l'universo tutto, al mare s'avvicina.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

21 commenti:

  • fernanda battagliese il 18/09/2012 10:22
    Bellissima poesia, con l'ultimo verso che tutto dice.
  • RAFFAELLA MUNNO il 23/03/2011 18:45
    bella storia
    e bel finale
  • Anonimo il 24/09/2010 22:17
    Poesia tragica. In tutti i sensi. É la banalità delle immagini, la mancanza di uno schema metrico, la rima che c'è e non c'è a non convincermi. Alla fine ne viene fuori una cosa a metà che, scusa la franchezza, non mi piace. Me ne dispiaccio, ma il mio pensiero è questo.
  • vasily biserov il 25/12/2009 19:28
    bell'ambiente... bel finale!!
  • stefano manca il 05/03/2009 18:53
    molto bella. i primi quattro versi in particolare
  • Kain 'O il 27/09/2008 16:14
    complimenti..! Bellissimo il finale..
  • lupoalato maria cannavacciuolo il 22/05/2008 17:43
    L'idea di un mare profondo testimone e poi culla mi ha fatto sospirare!!!
  • Mirko Zullo il 04/01/2008 18:42
    Magia, trasporto e coinvolgimento... Grazie... Mirko.
  • Ada FIRINO il 21/12/2007 21:46
    Molto bella questa poesia! Musica per le orecchie, emozioni per il cuore.
    Ma il mare, in questo caso, appare forse più come una tomba, vista l'anima recisa!
    Sempre bravo, Luigi
  • Ivan Bui il 05/10/2007 21:32
    ... un bacio negato, può fare davvero male. Versi di rara bellezza.
  • Isaia Kwick il 19/08/2007 10:06
    È la morte di un marinaio?
  • Maurizio Triolo il 29/05/2007 20:26
    M'inabisso ormai... lo trovo bellissimo, bravo gigi.
  • Nunzia D'Andrea il 04/05/2007 11:06
    struggente, molto melodica bravo
  • Nunzia D'Andrea il 04/05/2007 11:06
    struggente, molto melodica bravo
  • sara rota il 15/04/2007 17:40
    Un "dolce" addio. Molto commovente.
  • Michela Cinti il 15/04/2007 17:32
    Semplicemente BELLA!
  • Antonio Guizzaro il 06/04/2007 18:02
    C'è un rischio, nelle poesie d'amore (o in tutte le poesie):
    l'allusività, o, meglio, la incombente caduta nella comunicazione privata. Gigi ne rifugge con discrezione ed eleganza; con alcuni versi di autentico lirismo.
  • A. il 06/04/2007 14:55
    Bella; come le altre luigi. Bravo.
    A. M.
  • Riccardo Brumana il 02/04/2007 09:38
    trovo contradizioni nel testo "tra verso 9 e il 12" ma l'atmosfera che ricrei è palpabile. piaciuta
  • Simone Veltroni il 02/04/2007 07:19
    Bella.
  • Luigi Lucantoni il 31/03/2007 22:29
    Suggestiva, ma cosa la rende surreale? La definirei un'intensa poesia sentimentale.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0