username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Addio

Addio esile piccolo corpo,
col ricordo dell' innocenza.
Pudore e vergogna totale
che neanche al diario fu raccontata.
Efferatezza da parte di quello zio
che di certo già ti aveva molestato.
Hai conservato la purezza,
dolcissimo angelo,
lottato per la tua innocenza,
ed in soli 5 minuti
ogni sogno è così stato violato.
Ed in baleno la vita
ha lasciato posto alla morte
Mille ipotesi, mille parole
Mostro si legge.
Nessuno è mostro,
gli atti son mostruosi,
ogni attimo di questa storia
è mostruoso.
La stessa bara bianca
è visione mostruosa
Eppure celata dietro al tuo silenzio
scorgo solo tanta paura.
Quella follia d'uno zio (papà)
ti ha condotto all'eternità.
Ed infine il peggio,
nulla è più abietto e duro
dell' oltraggio finale ad un corpicino,
che non avrà mai degna sepoltura.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Giacomo Scimonelli il 17/04/2011 09:03
    ottimi versi... complimenti davvero
  • Anonimo il 28/03/2011 13:38
    Attuale e struggente, senza parole specchio d'un mondo folle! Complimenti!
  • Anonimo il 13/01/2011 12:27
    Il mondo sta degradando sempre più. Ormai stiamo toccando il fondo. Ed il male si annida dappertutto ed anche gli angeli non sono più tali!
  • Daniela Treccani il 09/12/2010 01:16
    Grazie Michele, però non volevo giudicare, eppure rileggendo il tuo commento e poi la poesia è vero, anche se ho specificato nessuno è mostro ma gli atti sono tali, però è sempre un giudizio
  • Michele Loreto il 24/11/2010 04:28
    Senza condanne e giudizi di valore sarebbe stata molto bella.
    La poesia non può essere giudizio, ma comprensione, sensibilità, partecipazione.
  • Daniela Treccani il 28/10/2010 04:40
    Grazie Ugo
  • Ugo Mastrogiovanni il 23/10/2010 12:32
    È esemplare poter constatare che di un fatto così triste e umano, di cui i media stanno facendo scempio ad uso e consumo, qualcuno dal cuore puro ne fa poesia.
  • Daniela Treccani il 12/10/2010 16:29
    Ma cavolo mi state davvero commuovendo, GRAZIE
  • Auro Lezzi il 12/10/2010 10:13
    Tu arrivi sempre al cuore.. Qualsiasi cosa scrivi.. Troppo forte la tua sensibilità.. Grazie a te piccola.
  • Daniela Treccani il 12/10/2010 01:22
    Grazie, non ho parole mi avete commossa, questo volevo arrivare al cuore, non importa nulla solo arrivare al cuore
  • Giuseppe Tiloca il 11/10/2010 22:13
    Si, sei arrivata ed hai inondato il cuore semplicemente leggendone i primi versi ne ho sentito il calore
  • Daniela Treccani il 11/10/2010 20:22
    Grazie, sono contenta sia apprezzata vuol dire che sono arrivata al cuore, GRAZIE
  • Salvatore Ferranti il 11/10/2010 20:14
    una bella poesia, davvero apprezzata...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0