PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Finto genio

E venderò
l'immaginazione,
che ha posto limiti
al mio vagare
per mancanza di
comprensione
del cielo verso il quale
spiega le ali
il folle,
reietto,
mera spazzatura
agli occhi dei finti saggi.
E, ricevuto
autocompiacimento,
ne cercherò le tracce,
seguitando ad
avanzare,
provato
da quell'istinto
vitale
che nulla sa
e tutto muove.
La troverò al punto
di non-ritorno;
ed una spe e
l'altra metu tenendo,
porterò le mie mani
ad un cuore
non più tacito,
ma vivo di una
febbrile forza.

A volte la mancanza fa di noi eroi.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 14/09/2016 13:48
    Un plauso sincero e dovuto per questa tua bellissima.

2 commenti:

  • Anonimo il 13/10/2010 19:26
    E meno male... perchè di eroi ne abbiamo proprio bisogno!
    Abbiamo bisogno di folli, di nuovi eroi capaci di affrontare e abbattere la realtà che uccide la stravaganza e l'originalità. Abbiamo bisogno di eroi che riescano ad abbattere le marionette e tranciare fili e trafiggere il cuore di quel dio idiota!
  • Daniela Di Mattia il 11/10/2010 22:54
    Bella poesia! Piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0