accedi   |   crea nuovo account

I fisioterapisti di Passirana di Rho

A Passirana c'è un ospedale
Dove un reparto di fisioterapia
Probabilmente finirà male

Un posto dove si respira Amore
Con personale specializzato
Nato per alleviare il nostro dolore

Donne e uomini che erano fratturati,
con grossi problemi o handicappati
vengono tutti con gentilezza curati

In osservanza al nostro vizio italiano,
Un luogo dove tutto funziona e la gente è contenta.
Presi dalle nostre beghe, noi lo chiudiamo...

Di questi angeli, però non ci scordiamo
Delle esigenze dei malati, non ce ne freghiamo.
Alle prossime elezioni che facciamo?

 

3
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 01/11/2010 14:22
    Complimenti. Mi piace molto il giornalismo poetico...
  • augusto villa il 17/10/2010 21:54
    Alle prossime elezioni... assisteremo per l'ennesima volta... al taglio della torta... e chi piu'... chi meno... avra' la sua fetta...(no... non noi... Non illudiamoci..)... Cacchio... siamo davvero messi male...
    Ciao Aldo... ----------
  • Laura cuoricino il 13/10/2010 15:41
    Un reparto 'operativo' sotto tutti i punti di vista, malati che trovano giovamento fisico ed anche a livello umano, ma la politica ed i maledetti interessi economici non vanno poi tanto d'accordo con l'impegno, la solidarietà, il rapporto umano, quello di tutti i giorni, il recupero fisico...
    Bravo Aldo, siamo con te ed i fisioterapisti!!!
  • anna rita pincopallo il 13/10/2010 13:10
    non ho parole quando una cosa funziona bene sembra che dia fastidio... elezioni, politici forse serve parlarne... che schifo
  • Giacomo Scimonelli il 12/10/2010 10:58
    se qualcosa funziona è sempre un problema... purtroppo... alle prossime elezioni??? meglio non rispondere... eliminerei tutti i politici... pensiero condiviso e ben messo in versi... bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0