username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Violenza metropolitana

ciak azione,
e si scatena la follia,
sale l'emozione.
Pomeriggio di domenica
hanno investito un cane
poverino, senza guinzaglio,
ma... che succede?
Sequenze vorticose come
le immagini di un film del terrore,
l'autista scende per soccorrere,
per scusarsi...
e diventa panico e orrore.
Mostri, sguinzagliati negli stadi,
nelle strade, tra la gente,
figli della noia,
figli di un niente...
Stanno girando un film?
vorrei tanto cambiare canale,
mi spaventano queste cose quà,
purtroppo non è un film,
ma quotidiana realtà...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

18 commenti:

  • STEFANO ROSSI il 09/01/2012 20:58
    Molto sentita da parte mia, davvero,
  • alice costa il 18/10/2010 13:40
    .. martedi sera avevo pensato bene di tornare allo stadio ed assistere alla partita Italia Serbia...
    .. e avevo pensato di aver visto tutto il peggio possibile durante il G8...
    descritta da te molto bene questa ormai quotidiana violenza metropolitana...

  • Ugo Mastrogiovanni il 18/10/2010 12:41
    Sempre attenta e rilevante la poesia della Marchetti.
  • Salvatore Cipriano il 16/10/2010 17:59
    Bella cronaca nera Laura, ma se spaventa te figurati chi la vive.
  • karen tognini il 15/10/2010 14:25
    Scene di ordinaria vita... e spesso follia...

    Brava Laura...
  • Don Pompeo Mongiello il 14/10/2010 16:29
    Purtroppo scene reali, ma c'è chi si preoccupa più di un animale, che di un cristiano. La poesia di per se è scritta con vena poetica di alta scuola.
  • MARIANO PROCOPIO il 14/10/2010 14:09
    brava mi hai anticipato seppur con parole più pesanti il "succo" sarebbe stato lo stesso, non riesco purtroppo ad abituarmi a questi episodi sempre più freguenti che ti portano ad amare sempre più gli animali. MA DOVE STA ANDANDO L'ESSERE UMANO?
  • Salvatore Ferranti il 14/10/2010 14:03
    purtroppo è cosi, cara laura, questo mondo è infestato da pazzi furiosi...
    bellissima ed intensa la tua opera.
  • MARIANO PROCOPIO il 14/10/2010 13:57
    sei davvero bravissima, su questo argomento avrei voluto dire anche la mia che seppur con parole più pesanti il "succo" sarebbe rimasto lo stesso.
  • Fabio Mancini il 14/10/2010 10:40
    Ormai l'aggressione, la violenza, l'oltraggio sono diventi gli unici modi per comunicare. Siamo prossimi alla fine della civiltà. Un bacio, Fabio.
  • Anonimo il 14/10/2010 00:14
    Descrizione di una realtà che diventa sempre più agghiacciante.
    Bella.
  • Dolce Sorriso il 13/10/2010 21:16
    una realtà che fa paura... brava a descriverla
    smack
  • Aldo Riboldi il 13/10/2010 19:13
    Anni fa si diceva che quando i ragazzi imbrattavano i muri di scritte, era per dire "IO ESISTO!", sicuramente la nostra società non si è accorta della loro esistenza... ci accorgiamo solo ora, perchè questi fatti sono in aumento, pronti alla condanna e... all'assuefazione come per gli attentati... tutti allineati e coperti davanti ai nostri PC...
  • tania rybak il 13/10/2010 19:12
  • Anonimo il 13/10/2010 18:04
    oh yes!
    e ce la teniamo!
  • Giacomo Scimonelli il 13/10/2010 17:20
  • loretta margherita citarei il 13/10/2010 17:00
    verissimo
  • Simone Scienza il 13/10/2010 16:46
    La noia ha cancellato il confine
    tra reale e fiction,
    ed il copione che ci costringono a leggere
    tutti i giorni è terrificante

    Amara riflessione Laura non resta che continuare
    a sperare che su questa realtà
    scendano presto i titoli di coda

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0