username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Fantasma d'amore

Spirito evanescente di donna scomparsa,
che tormenti il mio sonno ogni notte,
oltremodo bella nel tuo ceruleo pallore,
abbigliata come nel giorno delle tue nozze,
quella sera con lo sguardo mi chiedesti di
danzar con te.

Dolce il tuo passo, leggero come piuma,
ma ti potevo toccare,
non più evanescente eri,
il tuo spirito si rivelava quale ectoplasma,
fluido, scorrevole, passionale.

Scambiammo qualche parola,
il tuo non era un viso,
sarebbe maldetto,
ma un volto velato di tristezza e
malinconia.

Volli accompagnarti,
tu facesti un poco resistenza,
ma accettasti.
Salisti sull'auto, e poi mi dicesti:
"Sono arrivata, abito qui!"
Scesi, ti aprii la portiera,
ti seguii con lo sguardo,
e ti vidi scomparire in quel
che mi dicesti fosse il parco
della tua dimora:
una distesa di croci e innumerevoli lumi!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Anonimo il 22/02/2011 16:44
    devo dire che questo componimento mi da l'idea di una profonda solitudine e malinconia. Per fortuna un dolce pensiero può contribuire a farci sentire meno soli. Molto linerare, descrive immagini e scene molto ben delineate.
  • Anonimo il 21/02/2011 18:09
    Saccone dice ok!
  • Don Pompeo Mongiello il 17/02/2011 14:47
    Poesia ben scritta e simpatica. Bravo davvero!
  • Beatrice Faldi il 03/12/2010 17:33
    È molto bella... ma non la sento vera...è come se il poeta trattenesse il dolore che ha dentro e non si lasciasse pienamente andare a ciò che davvero prova
  • Anonimo il 03/12/2010 01:40
    Hai saputo trasformare un momento di tristezza in una bella lirica di amore.
  • Dolce Sorriso il 24/11/2010 22:01
    una poesia affascinante, versi molto dolci come in una favola...
  • Anonimo il 15/10/2010 14:56
    Necrofiliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!
    scherzo Guido, molto dolce un bacio
    L.
  • ELISA DURANTE il 15/10/2010 13:21
    Ma come ti è venuto in mente di dare un passaggio in macchina al fantasma di una sconosciuta? Poteva essere perikolozo!
  • Salvatore Ferranti il 15/10/2010 12:16
    una poesia davvero molto bella ed apprezzata.
  • carmela marrazzo il 15/10/2010 12:01
    "sinistramente" affascinante. Piaciuta molto
  • laura marchetti il 15/10/2010 08:21
    una poesia che ha il sapore delle favole raccontate una volta, davanti al fuoco... ricordi tramandati dagli anziani nelle sere piene di brividi, prima di andare a dormire

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0