accedi   |   crea nuovo account

Il Mostro

È approdato il mattino
più diaccio dell'oscuro

in sua compagnia è giunto
Il Mostro deforme
che marcire dovrà
e morir prima
di veder le mie ossa
lacerate

Prendo la spada
e prendo la forza
per andare dove Il Mostro
non vuol portarmi

Ho gli occhi di vendetta
o è la vendetta, a volte,
ad avere gli occhi miei?

Mi vesto di coraggio
e trucco la carne
come dipingo il volto
ed i capelli:
solo alla luce dell'aurora
oh Mostro,
vedrai
il colore mio vero

Ma poiché all'aurora
mai conto di destarmi
tu sempre
vedrai me
debole e fragile

Stolto Mostro!
Oh!
Come adoro
potermi destare
così malconciamente
a te
e avere a tua insaputa
una fortezza
insostenibile.

Vincerò io!
Mostro!
Vincerò io!

A costo di dover vincere
annegando
queste mani nel petto
e nel costato
esalare
l'ultimo mio
affanno..

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • mauri huis il 05/05/2011 21:52
    come qualcosa che ti spaventa ma che, se hai il coraggio di guardarlo ed affrontarlo, allora non è poi così terribile. il vero mostro è quello che non riesci a guardare.
  • Federica. il 05/05/2011 15:17
    Maurizio.. mi piace lasciar libera la mente del lettore. Ognuno ha un suo mostro, inspiegabile o meno. Tu come la interpreti?
  • mauri huis il 04/05/2011 07:21
    bella poesia, diretta e di carattere, ma io non capisco chi o cos'è 'sto mostro. potresti spiegarmelo?
  • Federica. il 17/10/2010 17:39
    Aaah, ecco! Ora è chiaro! XD Perdonami!
  • Anonimo il 17/10/2010 12:26
    ho scritto un mea culpa, leggilo ti chiarirà tutto
  • Federica. il 17/10/2010 12:17
    Francesco, ti ringrazio davvero, ma non ho ben chiaro quel che tu volessi chiedermi! Potresti spiegarmelo meglio?

    Grazie anche a te Hamid.
    Siete troppo gentili..

    Federica
  • Anonimo il 16/10/2010 20:59
    scusa, ho letto un al dove era scritto il, ora è chiaro
  • Hamid Misk il 16/10/2010 19:52
    componimento intenso ed originale.
    Brava federica.
    ciao
  • Anonimo il 16/10/2010 17:50
    chi è approdato al mattino assieme al mostro, la guerra è contro il mostro, ma chi lo ha invitato sembra rimanere spettatore, scusa ma sono curioso come una pettegola , esteticamente una bella poesia