PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Pensieri e parole

Cammino tra i prati nel mondo
e vado tra me parlando,
di cose un po' vecchie, lontane,
quand'ero bambino... stamane.
Mentre i fiori rincorsi dal tempo,
appassiscono dentro il campo.

Oggi, torno un po' vecchio fanciullo
lungo le strade asfaltate, trastullo
le ore, in mezzo alla folla di gente.
Qui, manca la distesa fulgente
del verde fiorito sul mondo,
a parlare, non serve qui infondo.

Ormai, chi ascolta non c'è!
Però. Ancora sto a parlare tra me.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Giacomo Scimonelli il 02/01/2011 17:23
    una riflessione che condivido... molto bella la tua poesia... complimenti
  • Anonimo il 27/10/2010 12:14
    La tua poesia è molto emozionante, un bel vissuto che non si perde nel tempo...
  • Anonimo il 21/10/2010 20:42
    ma guarda!
    Anche tu... stesso amore per il cammino pensoso...
    ciao, Tanà!
  • Attanasio D'Agostino il 20/10/2010 20:31
    Grazie care signore
    lo so, qualche cuore ascolta,

    ecco perchè "Ancora sto a parlare tra me."

    un abbraccio a voi Tanà
  • Anonimo il 19/10/2010 21:52
    Chi ascolta c'è, io per esempio, ascolto la tua e la mia nostalgia di un mondo che era a misura d'uomo... oggi è a misura di un futuro dove il cemento lo mettono ovunque, anche nel cuore e nel cervello! Dove la tecnologia è andata a sostituire il lento pensare, le lente passeggiate e le ore passate in compagnia di amici... un tempo c'era tempo da perdere, oggi si vuole vincere il tempo, creando tutto ciò che può fare in fretta. Come i cellulari, la e mail, i fax. Eppure ricordo con nostalgia la semplice lettera. Che bello quando scegliere i fogli e le buste particolari, profumate, disegnate... era giù un batticuore e poi tempo per screivere, riflettendo, godendo del tempo che ci trasportava da lei, da lui. E poi si spediva la sudata lettera... e quanto fremito, agitazione in quel lasso di tempo... batticuori, immaginazione...
    Bellissima Poesia Attanasio... con il cuore, cervello di vecchio amabile stampo!!!!
  • loretta margherita citarei il 19/10/2010 21:35
    bella riflessione tanà, salutoni bacione a lucia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0