PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

BARCELLONA

Barcellona in una dolce madrugada
ci accarezza perché lei sa tutto.
Tu dormi serena, io ti contemplo
dai tuoi capelli alla bramosia.
Così estesa che quello che mi deve
non posso averlo
da nuvole a ripiego.
E tu lo stesso :
sopprimi il nostro tempo
senza comprendere
che piangerà su noi.
Ti perderò un giorno?
Forse ti ho già persa?
Hai dato in dono la nostra madrugada
tenendo, oltre al resto, anche la mia parte?
Non farò più ritorno a Barcellona…
Volevo essere il tuo unico cantore.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • antonio sammaritano il 30/04/2008 22:07
    grazie Janco.
  • Riccardo Brumana il 06/04/2007 01:04
    fidarsi è bene...
    non condivido la struttura ma ho gradito il testo.
  • sara rota il 02/04/2007 20:08
    Non è il mio genere, am non mi è dispiaciuta.
  • Bruno Gasparri il 02/04/2007 12:51
    In qualsiasi lingua l'alba é sempre un inizio di speranza, poi come va a finire é un'altra cosa.
    ciao Bruno

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0