PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le armi e la pace

Morti, ancora morti, sempre morti!
Morti per la pace, morti in guerra!
Morti portando la pace con l'armi
in mano. In quella lontana terra.

Son partiti, dell'inganno smarriti
figli. Dicono ora i loro mandanti:
da veri guerrieri, da eroi son morti
per difenderci, I nostri soldati!

Ipocriti! san bene che con la guerra
e le armi nessuna pace è possibile!
Che guerra e dolore solo si genera!

Piangono tutti In quella lontana terra,
di miseria e di fame i ventri son gonfi!
di morti innocenti è concimata la terra.

Di dolore e di rabbia salgono le urla
da quella terra martoriata.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • loretta margherita citarei il 20/10/2010 19:52
    condivido, bei versi, complimenti
  • francesco verducci il 20/10/2010 18:36
    x Vincenzo
    eh si, lo sappiamo benissimo, peccato che a credere nella guerra ce nè un numero abbastanza per formare eserciti.
  • francesco verducci il 20/10/2010 18:34
    x Aldo
    Il progresso nella guerra è la teoria tipica del fascismo e di quanti la sostengono.
    grazie del commento.
  • Vincenzo Capitanucci il 20/10/2010 17:46
    ... Ipocriti! san bene che con la guerra
    e le armi nessuna pace è possibile...

    Molto bella e vera... Francesco... ma non è la pace quello che vogliono... e lo sappiamo bene... tutti...
  • Aldo Riboldi il 20/10/2010 16:07
    La guerra si commenta da sola, non esiste guerra giusta che tenga... solo montagne di morti, grande distributrice di odi e rancori... se ci penso che alle medie una professoressa ci disse che "la guerra portava progresso, perchè durante III guerra mondiale avevano inventato i dadi" quelli per fare il brodo si intende... è tutto dire!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0