PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'era della tirannide!

Cosa ci prepari,
per questo buio avvenire
ancora giorni amari
guai, ire e che dire!

Non sarà perché ieri
i fasti delle lire,
hanno reso avari
gli stati e gli imperi

L'oggi giunto al dirupo
e l'uomo smarrito senza più speranze,
Non basta dire in bocca al lupo
per evitare il mostro creato dalle finanze

Ricchezze finte e bolle
di sapone nauseabondo
Droghe e mode per le folle
che sanno di frode e d'immondo

Ma basta una sola voce
una sola sommossa
ad annientare la bestia feroce
e buttarla nella più profonda fossa

Per non più risalire
Non più riemergere in superficie
Lasciando a noi l'avvenire
E un mondo raggiante e felice

Alziamo perciò le barricate
e affiliamo le armi e le satire
Prepariamoci alle grandi risate :
l'era della tirannide doveva prima o poi finire

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 23/10/2010 21:33
    Particolare, affascinante sublime.
    L.


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0