accedi   |   crea nuovo account

Nel Buio. .

Seduto, e per amico
qualche goccio di whisky,
parlando con il fumo
dell'ennesima
ultima sigaretta.
I ricordi si confondono
nel bicchiere di carta
e la bocca impastata
a masticare quei dolci,
che di amaro riempiono
la mente ed il corpo.
Ed eventi sognati già troppo
mi prendon per mano
e mi portano
nell'Eden dei poveri,
nel cielo dei ricchi di spirito
che pochi conoscono,
nel mondo invisibile ai più.
Ed i gesti spontanei,
perché ormai consumati,
trascinano nel loro cammino,
nell'ebbrezza di dolci momenti,
i sensi creduti sopiti
ma invece ben vivi,
fin troppo,
nell'animo d'uomo.
E mi quieta l'orgasmo
Vissuto da solo,
e mi quieta quel sonno
discreto e strisciante
che in breve ha ragione
delle ultime forze.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • mario rossi il 17/07/2011 21:53
    ... eppure, Mario, quei ricordi brutti sono la base per poter apprezzare i bei momenti, quell'amaro è il termine di paragone del sapore del miele... a volte... insomma: se non ci sono, forse, se ne può sentire la mancanza...
  • mario durante il 17/07/2011 18:30
    Vi sono momenti in ogni uno di noi, che raschiano il nostro fondo di desolazione, riemergono le nostre più profonde delusioni e fallimenti, tragedie di vita che ci isolano solitari di fronte a se stessi e non vediamo il lato leggero della nostra vita, ne siamo impreparati, consolidiamo i brutti ricordi.
    Partecipata, mi è rimasto l'amaro in bocca dopo sbornia.
  • mario rossi il 09/01/2011 19:18
    ma, forse, è meno bello il ricordo che rimane di quel momento...
  • Ada FIRINO il 09/01/2011 02:16
    Nel buio... ricordi, sensazioni, pensieri, emozioni e poi... quel sonno discreto e strisciante. Si, davvero bella!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0