PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Come un non vedente

Come un non vedente
sul tuo viso
poserò le mie dita
sfiorando dolcemente
tutti i tratti della tua vita...
Mi spoglierò delle mie vesti
privandomi dei simboli
della mia vanità...
E dell'oro e degli orpelli resti
brucerò
sull'altare della divinità...
Al tuo corpo
donerò le mie labbra...
Sul tuo cuore
metterò la mia pelle glabra
E come una creatura nuova
dal cupo dolore risorgente
Io rinascerò...
Immersa nella limpida corrente
Io cambierò
la mia anima...
la mia mente...
E perduta
Ritrovata
Nell'infinito
infinitamente...
Ti conoscerò...

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 23/10/2010 23:21
    "Come un non vedente
    sul tuo viso
    poserò le mie dita"
    Davvero una bella sorpresa leggerti...
    brava...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0