PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ultima pesca

Il mare è verde
Oggi.
Un battello arranca
Stancamente
Tra le onde.
Vorrebbe fenderle
fieramente
Domarle
con la forza
della gioventù
perduta da tempo
Rosseggia la ruggine
dello scafo
popolato
da alghe
e molluschi.
Il fumo sbuffa
Lento
Dipingendo
Nuvole grigie
Qua e là.
Un marinaio
uscito da una vecchia
pellicola
Scruta l'orizzonte
Il sole è alto
E neanche un soffio di vento
"Dove andiamo, vecchio mio
in questa bonaccia schifosa?
Neanche un ghiozzo,
entrerà nella rete..."
La barca scricchiola
come le ossa
del suo capitano.
Sul lato destro
riposa una sirena
dai lunghi capelli
verdastri
Mezza mangiata
dalla salsedine
Mollemente adagiata
Con l'occhio privo di pupilla
osserva la stesa d'acqua
malinconicamente.
"Canta, Sirena!
Il tuo vecchio è di nuovo
nel mare
E dicevano che
Non potevo...
Non ero in grado...

12

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Michele Prenna il 22/05/2012 13:13
    Un racconto metafisico in versi, che catturano e fanno riflettere traendo spunto da letteratura e mito, opera di un talento vero.

1 commenti:

  • Anonimo il 02/11/2010 01:17
    Bellissima! Complimenti accompagnati da 5 stelle.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0