PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tregua in abitudine

Al tempo in cui risorge ancora l'abitudine
tutto quel che si conosce e si impara,
tutto ciò che si vede, si vive e si respira,
diventa l'armonia della sopportazione.

Non bastano ore e giorni di dolore
per capire dentro te chi hai ammazzato,
e il tuo morbido singhiozzo inascoltato
è solo un tonfo senza pregio nel tuo cuore.

Viene e ride quel che la tregua ti rende,
una pausa in cui chi spera può passare
ancora oltre, per poi in tristezza ricordare
un dolce canto, in mezzo a tutto ciò che stride.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 06/11/2010 19:21
    Complimenti Zema, sono bravo a scrivere ma a fare poesie non saprei neanche da dove iniziare
  • niche chessa il 25/10/2010 10:32
    Condensata esplicazione dell'adattamento e delle rinunce che comporta. Mi è piaciuta moltissimo, complimenti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0