PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lettera a un figlio

Volto le pagine del tuo libro.
Non so tradurre le parole
non so interpretare le immagini.
I miei occhi si appannano
nella giornata autunnale.
Sbatto contro gli ostacoli
che poni sulla tua strada.


Libera le vie del cuore
Trasforma i pensieri in farfalle
Insegnami il codice dell'anima
Donami il dizionario della tua lingua
per comprendere e imparare ad amarti di più.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • nemo numan il 02/01/2011 07:53
    stupenda... bellissima... un'emozione
  • rainalda torresini il 31/10/2010 17:39
    l'incomprensione diventa più profonda col passare degli anni e col dilagare della loro indipendenza il dialogo è ancora più difficile. Poi se qualcosa hai sbagliato in passato... diventi ancora più apprensiva!
    grazie Anna comunque.
  • Anonimo il 31/10/2010 17:01
    Ami già in completamente tuo figlio... non ci sarebbero, altrimenti, oggi, questi versi... stupendi e dolorosi... Conosco la tua impotenza e il tuo desiderio di proteggere. È difficile essere madri di questi tempi ma è difficile essere figli, come è sempre stato... ricordi? Noi siamo stati figli, loro non sono ancora genitori... Purtroppo capiranno le nostre apprensioni solo dopo, ma nel frattempo il nostro cuore e la nostra vita si sono consumati per loro. Inevitabile ruolo di genitori! Quando si desidera un figlio, il più delle volte non ci si rende conto che tipo di scelta si è fatto. La tua lettera dimostra quanto sia sensibile il tuo cuore di mamma, sono mamma anch'io... e non scrivo tanto per scrivere, non lo faccio mai.
    Un abbraccio e... forza... loro hanno un disperato bisogno della nostra FORZA!
  • loretta margherita citarei il 25/10/2010 21:39
    stupenda cuore di mamma dona speciale amore
  • karen tognini il 25/10/2010 21:11
    ed io ti dico di avere tanta pazienza... io ho una bambina di 12 anni... gli ormoni incominciano a girare... ma mi rivedo in lei... nata x gli amici... nata x essere lasciata tranquilla... un po' ribelle...
    ed il bello deve ancora venire...

    ma speriamo in bene... eh...
    te lo auguro e me lo auguro... di cuore..
  • rainalda torresini il 25/10/2010 19:01
    Fosse così facile! dall'adolescenza in poi i figli cambiano e non sono tutti uguali. C'è chi si apre e chi si rinchiude in sé. beata te che sembri possedere il microscopio per vedere quei piccoli indizi di cui parli. Quello che volevo dire e cambierò non era solo amore che è naturale che lo sia ma per "imparare ad amarti di più" .
  • ELISA DURANTE il 25/10/2010 18:55
    La poesia è molto bella e toccante. Mi sembra che tu non abbia certo bisogno di un dizionario per amare; ti servirebbe, invece, un microscopio per vedere i piccoli indizi che tuo figlio lascia per farsi capire, anche non volendo. Auguri!
  • Mario Olimpieri il 25/10/2010 18:11
    Una bellissima lettera rivolta al figlio affinché manifesti il suo intimo per essere compreso e amato ancor di più.
  • laura marchetti il 25/10/2010 16:30
    bellissima... ci accomuna lo stesso amore...
  • Anonimo il 25/10/2010 15:58
    Una richiesta accorata di aiuto perché il figlio faccia in modo che la madre lo comprenda.
    Bella.
  • Fabricio Luiz Guerrini il 25/10/2010 15:54
    Penso che una madre ami anche se non comprende. Forse vuole comprendere per poter meglio aiutare.
  • Hamid Misk il 25/10/2010 15:34
    profonda. piaciata, ma abbia presente che i ostri figli appartengono al tempo e il loro tempo ha lingue, speranze e idelai divesi.
    ciao
  • Enrico Scarcella il 25/10/2010 13:43
    Bellissima e commovente poesia...
  • anna rita pincopallo il 25/10/2010 13:33
    molto molto bella soprattutto la chiusa