username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sol l'Eterno insegna

Triste é il veder che nel cammino della vita,
lastricata è la via,
di ottimi propositi
e di ancor più buone intenzioni.

Spesso fraintese o teatro di incomprensioni,
spesso forier di liti e di guerre.
Quasi mai posti in essere.

Promesse e giuramenti poi,
caduchi son,
come l'erba,
che "... al mattino è fiorita,
al pomeriggio è falciata,
la sera dissecca...
e più non è...".

Precari i primi, inutili gli altri,
caratteristici tratti son dell'uomo,
che di essi è maestro.

Solo Dio vive in altro modo.

Sol l'Eterno diversamente insegna.

Ed io, sgomento, prigioniero son
della mia umanità
ma desioso del viver di Dio l'insegnamento.
Pietà di me abbi,
o Padre della Vita.

Effondi il tuo Spirito
e ricorda
che l'uomo non può viver senza.

Se ne è privo nulla è l'uomo,
la Tua Immagine non è...

polvere e fango rimane...

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Mario Olimpieri il 01/11/2010 17:53
    Questo è un vero inno all'Essere supremo, il solo che può guidarci in questo travagliato mondo, dove non è facile far seguire le opere alle tante buone intenzioni. Molto bene
  • Don Pompeo Mongiello il 28/10/2010 13:59
    Siamo qui per esprimere le nostre emozioni, per dare al mondo la nostra voce, e come poeti sensibili ad ogni cosa, indicar la dritta via, e tu l'hai fatto nei migliori dei modi.
  • vincent corbo il 27/10/2010 12:11
    Non si può fare altro che essere d'accordo con questi versi pieni di speranza e di fede.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0