username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Senza stile

Ho perso l'identità,
non so più chi sono;
chi m'ascolta
a stento mi riconosce
- da un neo evidente
o dalla sterile voce -

Scrivo e divento pallido,
come un cencio da stendere,
un panno d'asciugare
- esiste sole più traditore? -

Non c'è luce in questo esercizio,
nè traccia d'uno stile,
solo artefatto amore
che fa rima col solito cuore.

Lo specchio non serve
che ad accrescere la mia angoscia,
mi vedo cambiato,
ma a mia insaputa,
come fossi l'unico reduce
del più oscuro viaggio
- nulla ricordo dei sentieri
già trascorsi -

Ho perso l'identità,
sono un fiume in pena adesso,
che s'accresce delle sue stesse lacrime.
Scorro stanco,
ma non deprimo le placide onde.

Sono il trionfo irrimediabile dell'incoerenza
- una sorgente,
in mezzo al mare,
non serve a nulla -

Ho perso l'identità,
ma ho le mani ancora calde,
e disegno versi
in mezzo al nulla
travestito da saporita caramella,
che profuma di vita
e sa di menta.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • tania rybak il 03/11/2010 13:20
    bella composizione, non preoccuparti, hai un grande stille e talento, sei solo un po' stanco, caro saluto
  • tania rybak il 03/11/2010 13:18
    mi faccio le stesse domande qualche volta, domande che hanno già una risposta:tutto a posto,è solo un po' di stress, bravo, ma tu sai di essere bravo
  • Maurizio Cortese il 02/11/2010 16:57
    Mi sembra di sentire l'eco dell'aria mozartiana "Non so più cosa son, cosa faccio" in versi che esprimono bene il decadere di un'identità: la tua, per fortuna, resta poeticamente stabile.
  • Dolce Sorriso il 28/10/2010 21:54
    concordo con Anna... bravissimo e speciale
  • Giacomo Scimonelli il 28/10/2010 21:49
    :bravoiaciutissima Salvatore
  • laura marchetti il 28/10/2010 15:31
    una caramella molto dolce... resta sempre così
  • Anonimo il 28/10/2010 15:30
    Se ti potessi specchiare l'anima... il riflesso che vedresti ti farebbe cambiare idea... la tua intelligenza, i tuoi pensieri, il tuo sentire, la tua sensibilità, la tua ironia, il tuo sorriso appartengono ad un uomo che di "stile" ne ha da vendere!!!!
    Forza dolcissimo... la vita ha bisogno di persone come te... una lunga passeggiata e un ciocolatino in tasca... e vai!
    Ti abbraccio forte
  • Vincenzo Capitanucci il 28/10/2010 12:31
    Bellissima Salvatore... ho perso l'identità... ma ho le mani ancora calde... per ritrovarla...
  • Paola B. R. il 28/10/2010 00:14
    Una saporita caramella
    che si assapora piacevolmente!!!
  • Elisabetta Fabrini il 27/10/2010 22:35
    bellissima... complimenti di cuore!
  • karen tognini il 27/10/2010 21:07
    Ho perso l'identità,
    ma ho le mani ancora calde,
    e disegno versi
    in mezzo al nulla
    travestito da saporita caramella,
    che profuma di vita
    e sa di menta.


    grande... Salva... bellissima...

    k
  • loretta margherita citarei il 27/10/2010 21:05
    bella forse è un po di stanchezza psicologica, bella poe
  • Anonimo il 27/10/2010 21:01
    mh... a me la menta fa male, porca miseria...
    però è così profumata...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0