username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Amore e danno

Quando mi sfuggi dalle dita ed io non me ne accorgo
se non fosse che cercandoti non ti trovo
quando guardi chissà dove (comunque oltre me)
ed io non so come riportarti indietro
quando mi rubi al tempo, al sonno, alla vita (la mia!)
per non lasciarmi dentro agli occhi di nessuno

quando spietato m'insegui e crudele mi stani
così che al mondo non vi è luogo solo mio
quando ti incolli talmente alla mia pelle
che non distinguo più dove inizio io e finisci tu
quando le tue mani incerte ed aspre
si fanno lievi - e non sai quanto - sul mio viso

quando i segni sul tuo corpo raccontano ciò che hai veduto
ma molto più ciò che hai perduto
quando nei tuoi abbracci violenti e disperati
sento puro ed assoluto il tuo bisogno di tutto
quando uno solo dei tuoi occhi, quello del cuore,
diviene un lago di sale - mai oseresti chiamarlo pianto! -

... quando tutto questo accade
e tu neghi convinto, ma mai abbastanza,
io non posso che sorridere tra i tuoi capelli
assaporando la dolce tregua del tuo dormire sul mio seno,
quando più nulla puoi fare per impedirmi di amarti.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • Marcelllo Barbuscio il 13/12/2008 15:01
    Splendida poesia, con amore erotismo delusione compiacimento arrendevolezza colpa visibile e non punita... che poi tutto si scioglie nel senso compiuto di due corpi insieme... che divisi stanno male. Ciao, Marcello
  • Raju Kp il 17/05/2008 11:28
    Forte. le emozioni vivono con una grande forza e ma finisce quasi tutto in un buco nero.. amore.. o la sua attrazione fatale..
  • Claudio Amicucci il 19/09/2007 14:33
    Evoca sensazioni tipicamente femminili: "nulla puoi fare per impedirmi di amarti", cmq profonda e coinvolgente. Ciao Claudio
  • sara rota il 28/06/2007 08:48
    Forte e coraggiosa poesia. mi è piaciuta.
  • Elena il 03/05/2007 12:29
    Splendi(da)!
    ... quando l'amore è donna e ne sa parlarare dal profondo dell'accoglimento...
  • Ezio Grieco il 11/04/2007 10:32
    Ciao Mery, benvenuta nel sito.
    Scritto di contenuti ottimi, ma forma non consona a che la possa definire poesia.
    Sarò anche antipatico, ma nei commenti preferisco essere sincero.
    Alla prossima
    Clezio
  • VALERIA SALLUSTIO il 10/04/2007 18:14
    Capisco perfettamente perchè "Amore e danno"! Al solito sono vibrezioni che viaggiano solo sulle linee d'onda femminili! Mi sono trovata anch'io a vivere nel limbo di un amore totalizzante e nella paura della sua lontananza. A volte ti sembra di impazzire. Bellissima poesia, grazie!
  • Fabio B il 08/04/2007 18:26
    Bella ma non è un danno di certo.
  • luigi deluca il 06/04/2007 15:10
    Sei sicura che sia un danno?
    Forse si, alle coronarie! Un amore così bello e intenso da fare invidia! Complimenti, Gigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0