PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fotogramma di vita

In meno d'un attimo
la lingua si fermò tra i denti,
e quelle parole già mature,
pronte per essere ascoltate,
caddero all'indietro, amaro bolo
senza cibo. Dalle sue labbra
quei pensieri dormienti, come
per incanto riprenderanno
vigore, per inondare e plasmare
le cose, che un cuore ispirato crede.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Fabio Mancini il 02/11/2010 23:30
    Grazie, Giuseppe. Come giovane poeta ti stimo molto. Con amicizia, Fabio.
  • Giuseppe Tiloca il 02/11/2010 21:39
    Questa tua suscita pensieri graziosi in me. È senz'altro ben scritta, ma trasmette emozioni, è questo quello che conta
  • giovanna raisso il 31/10/2010 16:09
    non so cosa abbia fermato quelle parole.. ma credo che tu le ascolti ancora.. ed ancora..
    oltre la voce.. con immutato "vigore"..
    bella.. anche se forse in un'interpretazione tutta mia..
    ti abbraccio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0