accedi   |   crea nuovo account

Mi raccontava

Mi raccontava e potava la siepe
la timidezza appuntita del riccio
intanto che ne guardavo la palla.

L'aveva scovato vicino alla rete
rastrellando le foglie al suolo
diceva l'uomo e già era sera.

Gli aculei sembravano vedere
oscillanti in tondo al respiro
immobile la bestiola per terra.

I cani sbranano quest'animale
i gatti lo evitano apprendevo
e il gomitolo piano s'allentava.

Per tenerlo un pochino di latte
verrà prudente all'assaggio
e non vedrà il giardino più biscia.

Così mi son fatto consigliare
l'ho lasciato lì per il cibo
e al ritorno se n'era persa la traccia.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0