accedi   |   crea nuovo account

Infinito

Greve il mondo dorme
nel sopore d'olezzi scuri
tacito, quel corpo inerte,
riposa tra giacigli duri.
E non sogna più quell'Oro,
non ritrova quella Chiave,
l' ha scordata sotto al cuore.
... Ssst... Non far rumore,
non si deve risvegliare:
Buonanotte, caro estinto;
buonanotte all'infinito.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 25/11/2015 10:14
    molto bella... complimenti.

1 commenti:

  • ELISA DURANTE il 15/11/2010 10:10
    Poesia di non facile interpretazione ma aiuta, in parte, la collocazione in "satira e ironia".
    Satira amara, comunque.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0