accedi   |   crea nuovo account

Il mio odio

Ho scelto il silenzio,
non ti faccio sentire del dolore
il mio lamento.
Ho scelto di non parlare,
è inutile,
se non mi è concesso.
Voglio vedere,
voglio guardare il viso
di chi mi ha rubato il corpo,
lasciandomi straziata
e nel mio ventre,
il suo morbo!
Ho ancora i suoi occhi,
su me,
sento il suo fiato
sento parole e frasi.
Ricordo il suo piacere...
non regalo perdono,
cerco la mia giustizia
nella morte di quell'uomo
per mia mano.
Oggi amo l'odio che provo,
per l'esser stata priva di forza,
prima che decisi
dopo la pena inflitta,
di farla finita..

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • maria angela carosia il 15/11/2016 15:36
    Molto sentita e toccante.
  • augusto villa il 26/03/2014 18:03
    Molto coinvolgente... e con un finale che sigilla... come una lastra tombale... le forti emozioni che hai saputo suscitare... Bravo, complimenti!
  • stella nera il 29/03/2012 16:48
    in qualsiasi caso l'odio per queste persone, resta al nostro interno, e quel momento ti torna in mente ogni secondo in cui provi ad essere felice, ma guardarlo negli okki e sapere di potergli rovinare la vita come lui lo ha fatto a te, e la cosa migliore che possa succedere
  • Mirko Zullo il 11/09/2011 01:19
    Sincera e aggressiva..
  • Sarah My il 03/04/2011 12:16
    se non avessi letto il nome dell'autore sarei rimasta convinta di aver letto la poesia di una donna.. questa almeno è stata la prima impressione! Bella! parole forti!
  • francesca cuccia il 28/01/2011 22:33
    Rabbia e odio.
    L'odio uccide
    più che altro noi stessi.
    La rabbia aiuta a non farci diventare
    carnefici delle nostre anime.
    Io scelgo la rabbia!
    Dura ma sincera, complimenti.
  • giulio costantini il 19/01/2011 15:15
    bella Danì... de quelle che ho letto questa è quella che me piace de più... pure se de poesia in italiano nun ce capisco granchè... ma me stò a attrezzà... un abbraccio
  • ELISA DURANTE il 04/01/2011 21:07
    Terribile leggerla per le emozioni che suscita.
  • Anonimo il 30/10/2010 17:50
    Non riesco a commentare questa poesia... mi blocca il dolore... l'emozione...
  • Anonimo il 30/10/2010 17:23
    Davvero notevole nella sua grande espressività.
  • loretta margherita citarei il 30/10/2010 16:38
    ho rabbrividito leggendola tanto mi ha trasmesso la sensazione magistralmente espressa, ottima poesia
  • laura marchetti il 30/10/2010 16:09
    profonda e intensa
  • Giacomo Scimonelli il 30/10/2010 15:51
    senza parole... complimenti...
  • Barbara Scarinci il 30/10/2010 15:19
    Scegliere il silenzio perchè non è concesso parlare... un concetto molto triste, come l'argomento trattato.
    Tragico il finale che lascia uno grande senso di impotenza!
    Bravo
  • karen tognini il 30/10/2010 14:41
    Bellissima...

    hai trattato un argomento come la violenza sulle donne... dal finale tragico.. con gran stile...
    bravissimo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0