username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il bandolo

Perforato cristallo
della mente dissolvi
piano
nell'aura carnosa
del melograno.
Frullato di passati remoti
presenti e futuri muta
nel bozzolo di luce incandescente.
- non temere, respira -

Niente è l'essenza, tutto.

Si sfracella al suolo
il bandolo e dondolo
con l'universo intero.
Vero è che nasturzi e fragole
balene elefanti topolini
giardini e nastri d'autostrada
neon camion tetrapack e porcellane
poveri e ricchi
sensibili e dementi
la grattugia cosmica riduce
a particelle subatomiche.
E ognuna è dio.
E sono io.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Mo G il 20/04/2011 14:31
    Bella la chiusa e la tematica.
  • Anonimo il 03/12/2010 22:57
    e io l'accetto!
    (anche se mica lo so che ci si fa...)
  • Verdiana Maggiorelli il 03/12/2010 22:55
    A Lucia: ragazza, tu mi piaci. Vado a chiederti l'amicizzzzia.
  • Anonimo il 03/12/2010 22:45
    WWWWWWWOOOOOOOOOOWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWWW!!
    ragazza!
    tu mi stupisci!
    C'è da leggere da queste parti!
    Evviva!
  • Aradia Aidara il 14/11/2010 14:59
    Mi piacciono le immagini che usi e la musica delle parole. chiusa fantastica e condivisa
  • vincent corbo il 11/11/2010 19:42
    Trasmette vibrazioni molto forti. Una poesia ricercata e affascinante.
  • Samuele Scagliarini il 11/11/2010 16:48
    Siamo uno e uno è il tutto.
    Forse ora capisco perchè hai commentato la mia "poesia"!

    Mi è piaciuta molto, particelle "subatomiche" a parte...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0