accedi   |   crea nuovo account

Missione di pace

Corvini i corti capelli,
gli occhi color della notte,
luminoso il candore dei denti,
schietto il sorriso sul bruno del viso.
Era di un paese di mare,
ove i suoi odori son quelli:
delle arance, dei limoni e del sale.
Amava con la sua barca pescare.
Nelle calde notti stellate,
alla sua amata amava far serenate.
Eran felici, amore per sempre s'eran giurato.
Giunse poi il giorno, ch'è partito soldato.

Sul chiaro del viso, azzurri occhi di cielo,
biondi i lisci capelli, che folti scendevano
sul calar della fronte.
Era nato in una terra di monti,
lassù, verso l'alti confini, fra gli abeti e le nevi.
Amava il duro lavoro, odiava i lamenti,
lavorava tra i boschi di lena e con lascia.
Sfidava le rupi, gli piaceva scalare le vette,
le notti guardava rapito quel cielo pulito
trapunto di stelle.
Felice, con l'amata sua accanto,
parlava d'amore, nel sussurro del vento.
Giunse poi il giorno, ch'è partito soldato.

Eran due amici, due amici davvero,
L'un gli parlava del mare,
del profumo dei campi, dei limoni, di arance,
gli parlava del bruciore del sale.
L'altro narrava la bellezza dei monti,
dei puliti tramonti, dei boschi
di cui la natura t'incanta, dei freschi ruscelli
dalle acque gelate, delle vette scalate,
di leggende di maghi e di fate.
Or sono lontano i due amici Italiani, a difender la pace.

Un triste mattino un vile attentato.
Su di una mina un blindato è saltato.
Dell'Italia mostrava i colori e di essa portava i valori.
In terra, fra i rottami fumanti,
il vampare del fuoco ed il sangue versato,
due amici immobili stanno, il cielo fissando.
L'uno sognando forse il suo mare,
l'altro con lo scalare dei monti nel cuore.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Anonimo il 17/05/2011 16:58
    ... che immagini... piene di dolore... direi commoventi caro Bruno... anche nella morte insieme...
  • Aldo Riboldi il 01/11/2010 09:44
    Bellissima dedica a chi si è immolato... guerra si guerra no... sono sempre due nostri ragazzi che hanno scelto di fare una scelta di vita tra loro condivisa... ed insieme sono volati in cielo.
  • loretta margherita citarei il 31/10/2010 21:15
    ottimi versi, magistralmente scritta
  • laura marchetti il 31/10/2010 19:29
    molto bella... come la vita, come l'amicizia, come la speranza che resta ad osservare quel cielo infinito che abbraccia le nostre attese, le nostre paure
  • Barbara Scarinci il 31/10/2010 16:01
    La tua poesia mi ha molto commosso, molto bello il tuo raccontare questa triste realtà che è la guerra! Semplicemente bellissima
  • Anonimo il 31/10/2010 15:58
    Versi bellissimi ma che scatenano tutta la mia rabbia! Siamo esseri pensanti, superiori agli animali... eppure oggi se potessi scegliere vorrei diventare il più feroce delle bestie per dimostrare agli esseri superiori che "noi" non uccidiamo per stupidi interessi, ma solo per sopravvivere. Rispettando la propria natura e quella di altri. Un equilibrio perfetto... se dipendesse dagli animali!!!!
  • ELISA DURANTE il 31/10/2010 14:52
    Mi ha fatto venire i brividi...
  • Giacomo Scimonelli il 31/10/2010 13:57
    da applausi
  • rainalda torresini il 31/10/2010 11:14
    Commovente l'immagine finale e il ricordo dettagliato di due vite diverse unite per un solo ideale : la missione di pace. Pace che viene loro negata, l'odio supera l'amore purtroppo!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0