PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Illusorie certezze

crollano quelle illusorie certezze,
fragili fondamenta di opache giornate..
Viene abbattuta ogni recinzione:
nessuna protezione
da quella leggera e offuscata malinconia...

Quale utilità
nel circondarsi di sogni informi?
Quale utilità
nel ritrovarsi adesso
su una sperduta spiaggia desolata
a lasciare nostalgicamente
scivolare tra le dita
i granelli di sabbia
del nostro passato?

 

2
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Aedo il 01/11/2010 23:55
    A volte, quando svaniscono i punti di riferimento reali o ideologici, incombe la nera solitudine con il suo manto fatto di nulla. Eppure bisogna liberarsi da quel manto... Bella poesia!
    Ignazio
  • Hamid Misk il 01/11/2010 22:31
    A la ricerca del tempo perduto.. le sensazioni, i ricordi, i rimpianti.. tutto questo è vita, dolore e anche gioia.
    ciao
    versi che fan riflettere..
  • laura marchetti il 01/11/2010 20:20
    in effetti il passato è sabbia tra le dita... ma l'esperienza può diventare cemento per il futuro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0