accedi   |   crea nuovo account

Doloroso ricordo

Assomigliavi
ad una caramella
succhiata
riavvolta poi
nella carta stagnola.
Mesta,
raccolta in te stessa
sceglievi
l'ultimo tavolo del bar,
per renderti
invisibile agli altri,
ma eri bella,
maledettamente bella
con i tuoi
occhi azzurri
che riflettevano il mare.
Provai a parlarti,
a dirti
che non valeva la pena
soffrire per lui,
che la vita sarebbe tornata
con nuovi colori,
ma tu mi allontanasti
garbatamente
dicendomi che volevi
riflettere da sola.
Poi, sei del tutto
sparita,
tranne apparire
di nuovo
su due righe
del giornale locale:
trovata morta in casa,
si è suicidata,
causa del decesso,
un forte esaurimento nervoso...
Ed io
a soffocare
un urlo di dolore,
nel rimorso di non
averti più cercato,
di non averti più aiutato...
maledico con il cuore
tutti quegli uomini schifosi,
quei luridi serpenti
che s'insinuano nella vita
di una donna,
per ucciderne l'anima il cuore.
Un fiore per te, mia dolce amica,
dormi in pace,
non piangerai più
nessun uomo più,
ti farà del male.
Dormi in pace,
dolce bambina,
fra le braccia di Gesù...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • franco buldrini il 10/06/2012 00:32
    Tristissima, piena di dolore, brava nel descrivere la commozione. Ciao e... molto brava
  • Donato Delfin8 il 03/11/2010 10:34

    Brava Lò.
  • Elia Paglia il 03/11/2010 01:12
    Mesta, raccolta in te stessa sceglievi l'ultimo tavolo del bar, per renderti invisibile agli altri, ma eri bella, maledettamente bella con i tuoi occhi azzurri che riflettevano il mare.
    bellisima poesia soprattutto questo verso il più bello tra tutti gli altri quello che mi ispira di più... bravissima...
  • Anonimo il 02/11/2010 23:40
    Poesia struggente.
    Bella, bella.
  • Viky D. il 02/11/2010 23:25
    struggente, senza parole.
  • Fabio Mancini il 02/11/2010 23:18
    Non tutte le relazioni che finiscono male, portano alla depressione e poi al suicidio. Di base c'è una predisposizione naturale. Forse il destino di quella donna era già segnato dalla sua nascita e non è colpa né degli uomini che non l'hanno saputa capire ed amare e nemmeno colpa tua che non ti sei procurata l'occasione per parlarle. Forse il destino dell'uomo, non è nelle sue mani, ma nella Sapienza di Dio che tutto conosce e tutto permette. Non maledire nessuno, Lor, perché le tue parole di rancore e di rabbia, potrebbero ritorcesi contro di te, ma rivolgiti alla Misericordia di Dio che tutto perdona. Un bacio, Fabio.
  • Fernando Biondi il 02/11/2010 22:59
    commovente veramente una amara realtà,
    una dolororosa verità che mi strappato una lacrima.
    amica mia spero che sia solo poesia.
    ti abbraccio
  • karen tognini il 02/11/2010 19:41
    Mi è venuta la pelle d'oca... un brivido incredibile...

    poesia che mi lascia senza parole...

    ciao
    k
  • Aedo il 02/11/2010 18:47
    Una poesia che mi ha profondamente commosso: ma perché le anime più belle non riescono a superare i traumi causati dall'egoismo di persone insensibili?
  • laura marchetti il 02/11/2010 18:33
    meravigliosa Lor...
  • Simone Scienza il 02/11/2010 17:07
    segna il cuore Loretta... bravissima
  • Giacomo Scimonelli il 02/11/2010 16:04
    è bellissima e struggente... non metterò gli applausi per rispetto di chi non c'è più... da 10 stelle.
  • Pietro Saltarelli il 02/11/2010 14:58
    Preghiamo per lei e facciamo omaggio della nostra preghiera anche a te ed alla tua sensibilità ed alla tua fede, per averci permesso di partecipare a un grande dolore.
    Brava...
  • claudia pinheiro montenegro il 02/11/2010 13:42
    Ciao Loretta;

    Um dia cheguei para Jesus e disse:
    Pai toma conta da minha vida
    E sejam Teus os atos de justiça
    E que eu possa estar bem em Ti
    Para que as cargas dos outros
    Não me levem para um abismo
    E é nas Tuas mãos que coloco
    Cada um dos que Tu amas
    E que seja a Tua vontade
    Eis-me aqui
    pausa
    Que a Paz de Jesus
    Sua Maravilhosa Graça
    Misericórdia infinita
    A Sua Consolação
    Estejam em ti
    De forma a curar
    O teu coração

    un beijo
    claudia
  • anna rita pincopallo il 02/11/2010 12:53
    dedica per una persona con una sensibilità speciale molto bella nella sua grande tristezza.
  • Elisabetta Fabrini il 02/11/2010 11:57
    Semplicemente bellissima... e molto triste!
    Brava, ti abbraccio!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0