accedi   |   crea nuovo account

Torino

Un tempo siamo stati qui
a vivere i nostri giorni
Questa città sembra così indifferente
mentre la pioggia bagna i suoi monumenti.
Le pozzanghere riflettono i nostri volti.
Entriamo in quel negozio
ti ricordi ti ho comprato un vestito?
Riusciremo ad essere abbastanza sereni
per sopportare le giornate d'autunno?
Le fotografie silenziose
appese su queste pareti di nebbia?
Il treno parte, mentre il tuo viso
si veste di lacrime
Io mi dirigo verso la città
popolata dalla mia solitudine
Davanti alla FNAC una barbona ingobbita mi chiede qualche moneta.
Mentre le porgo 50 cent sorride la sua bocca sdentata.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Giuseppe Tiloca il 02/11/2010 21:35
    Splendida Antonio, hai riflesso la tua imamgine in questa poesia, bravo
  • laura marchetti il 02/11/2010 17:53
    AMORE METROPOLITANO

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0