PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dopo l'ultima libertà

Circondati da ombre di uomini
incatenati alle proprie paure.
Non guardano, non pensano
ma le loro fauci sbranano.
Animati da istinti primordiali,
nutriti dagli incubi deformi
di un artista senza arte né vita.

 

2
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 02/06/2013 23:26
    Come un attualizzazione di un girone infernale dantesco. Da brividi. Purtroppo vissuto su te stesso, ma queste tue liriche lasciano ogni volta il segno.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0